La carta italiana per la promozione delle vaccinazioni
(La Carta)

img

UNA CHIAMATA ALL’AZIONE


Introduzione

Le vaccinazioni rappresentano l’intervento più efficace e sicuro per la prevenzione delle principali malattie infettive. Per l’incontestabile impatto che hanno avuto nel mondo è importante promuovere le opportunità che scaturiscono dalla pratica vaccinale.
Perché una Carta per la promozione delle vaccinazioni?
La Carta italiana per la promozione delle vaccinazioni (“la Carta”) è una chiamata all’azione e uno strumento di advocacy per offrire a tutti l’opportunità di sostenere e diffondere l’importanza della pratica vaccinale. Le organizzazioni e gli individui interessati a questa finalità possono utilizzare la Carta per sensibilizzare e unire i decisori a livello nazionale, regionale e locale.

 

 
La Carta in breve: scopri di cosa si tratta guardando il video di presentazione

Il Video è stato realizzato per TeamVaxItalia da Capsula a Fondo Corso, in collaborazione con: IoVaccino, Francesco Saverio de Angelis, Gabriele Tropiano, Simone Ramoino.

I principi

1

Diritto alla prevenzione

I vaccini sono una preziosa opportunità di prevenzione. Le vaccinazioni sono lo strumento con il quale, in Italia, migliaia di vite all’anno vengono protette da malattie prevenibili. Essere protetti da tali malattie è un diritto di ogni singolo individuo.

2

Responsabilità sociale

Oltre all’indiscutibile valore individuale le vaccinazioni sono lo strumento più efficace per proteggere la salute collettiva, attraverso l’immunità di gregge.
É quindi dovere delle autorità sanitarie e degli organi di informazione nonchè impegno dei singoli cittadini interessati, promuovere l’importanza delle vaccinazioni, in un processo di coinvolgimento di tutte le parti.

3

Contrasto alla disinformazione

La diffusione di informazioni scorrette sulle vaccinazioni, sempre più presente in vari ambiti comunicativi, ha portato a gravi danni ai singoli e alle comunità. Tale disinformazione va contrastata.
4

Comunicazione

Considerando i cambiamenti avvenuti negli ultimi anni nel mondo della comunicazione, risulta necessario proporre nuovi modelli comunicativi che rafforzino la reputazione e la credibilità delle istituzioni; essi devono essere pianificati, immediati, coerenti, coordinati, proattivi, basati sul dialogo e inclusivi dei nuovi social media.

5

Informazione

La decisione di vaccinare deve essere consapevole e informata. L’informazione sui vaccini deve essere trasparente, accessibile, accurata, completa e di facile comprensione, nonché fare riferimento alle migliori evidenze scientifiche. L’informazione deve essere acquisita responsabilmente e deve essere diffusa responsabilmente.

6

Qualità

Come tutti gli atti medici anche le attività vaccinali devono rispondere a requisiti di qualità. Le risorse dei Servizi vaccinali devono essere appropriate e il personale deve essere qualificato e costantemente aggiornato.

SCARICA LA CARTA!


Ti senti parte del Team?
Contribuisci anche tu alla diffusione della Carta!
SOTTOSCRIVI LA CARTA!